Archivi tag: post jazz

Plaistow – The Crow

Ora, questo è uno di quei casi in cui mi sbalordisco. Sarò ostinato. Avrò la testa dura. Sarà che quando incappo in un disco che trovo interessante in automatico penso debba interessare ai più. Sarò un illuso, e ci sbatto la testa. Ma mi chiedo come sia possibile che un gruppo proveniente dalla Svizzera qui da noi sia fondamentalmente sconosciuto. Non a tutti e ciò mi conforta. Ma da Milano al confine alpino ci saranno due orette di treno… e nessuno che si sia preso la briga di invitare un tal trio a suonare nel capoluogo lombardo? Non stiamo parlando di un gruppetto giovanile dalle belle speranze e fondamentalmente inattivo. Ad ora è impegnato in un tour in Russia. Ripeto: Russia. Svizzera e Lombardia sono confinanti… Proprio nessun gestore di locali o organizzatore di concerti che coglie l’invito? Inutile… ancora sto mettendomi a sbattere la testa contro il muro: quello rimane integro e mi sfascio i neuroni inutilmente. Questi ultimi è meglio tenermeli buoni per l’ascolto. The Crow non è l’ultima uscita dei Plaistow, bensì la quarta e penultima, di poco tempo fa è uscito Lacrimosa, disco di due lunghe ed interessanti traccie, di cui però in questo momento non sono a parlare o meglio scrivere. In realtà oltre a tessere elogi immensi ed all’ovvio invito all’ascolto perpetrato più è più volte nel tempo ci sarebbe pure molto da dire. Il trio è ovviamente formato da tre persone, Cyril Bondi batteria, Johann Bourquenez piano, Raphael Ortis basso, decsiamente legate musicalmente tra loro. Del Jazz sicuramente colgono l’aspetto dell’improvvisazione, della libertà espressiva e di alcuni pattern. Poi li elaborano, li stravolgono, ed utilizzando un termine a me non amico, contaminano. Alcuni sottolineano aspetti rock. Sicuramente alcune sonorità possono richiamare anche questo genere. Ma il solito gioco dei richiami lascia solo inutili echi. Piuttosto reputo importante sottolineare anche i silenzi che utilizzano, alcune volte in maniera estenuante. Colpi di batteria a brano che si reputa finito. Aspetti. Aspetti. Aspetti. Poi arriva. E poi silenzio. E poi un’eco. Ritorna. Silenzio. Ritornerà ancora? Non resta che ascoltare per scoprirlo…

 

 

Plaistow – “The Crow”

1- Teekeningen
2- Mayakoskaya
3- Mairie des Lilas
4- Doppelganger
5- Full CSS
6- Boomerang
7- Altemburg (d’incise Remix)

 

Anno: 2010
Provenienza: Svizzera
Netlabel: InsubordinationUnit Records
Download: Mediafire
Genere: Jazz, Strumentale, Post Jazz

 

Plaistow nel web
Edogm
Archive
Free  music archive
Canale Youtube

Articoli
All About Jazz
The Owl and the Octopus
Elenco Esaustivo Articoli

 

Ascolta anche nella pagina Musica Creative Commons