Proesia Orientale

Non un suono
Non un preavviso
Tutto veloce
Tutto improvviso
Come una scossa
senza elettricità
Come un terremoto
senza boato
E il sotto
diviene sopra
il sopra
di fianco
il fianco
di sbieco
lo sbieco
beh…
già lo era.

Eri te
a non esserci.

Ora che anche l’ago
ha scelto te
come suo nord
so come raggiungerti.

Ma prima almeno
fammi metter ordine.