Proesia Ferroviaria

Mi ricordo, sì, mi
ricordo ancora di
tu che correvi veloce
mente lenta e non
pensasti che il
semaforo, che bel
semaforo, vermiglio
non era pel vino ma
per dirti di non
attraversare sui binari del
treno. Merci.